• SOFTWARE & HARDWARE
  • SOFTWARE & HARDWARE
  • PRIVACY POLICY
  • Assistenza On Line


    Orario delle lezioni

     
    Orario delle lezioni...

    Premiati al secondo posto gli studenti del Bartolo al concorso italo-canadese “Dalla Operation Husky ad oggi”. Stampa E-mail
      Scritto da Admin  23/02/2021
    Totale Visite: 326

    Si intitola “Soldati di pace” il progetto del primo istituto superiore “Michelangelo Bartolo” con cui gli studenti dell’ITIS hanno conquistato il secondo posto al concorso “Dall’Operazione Husky ad oggi. Il percorso per la pace, la sicurezza e la prosperità” durante il Forum commemorativo dedicato al sacrificio di quanti, Italiani e Canadesi, senza distinzione di schieramento, hanno combattuto nel corso dello Sbarco in Sicilia del ’43, durante la Seconda guerra mondiale.

    L’iniziativa è stata avviata dallo Stato Maggiore della Difesa e dall’Ufficio Scolastico per la Regione Sicilia e la competizione si è svolta in collaborazione con il Comando Militare dell’Esercito in Sicilia, l’associazione “Operation Husky”, le Istituzioni militari canadesi e le realtà scolastiche e amministrative.

    Con il loro progetto (un lavoro di ricostruzione, riflessione e approfondimento presentato tramite slide),  gli  alunni Giorgio Di Rosa, Suwin Mendia Ganarachchi, Eloisa Di Martino, Damiano Garofalo, Danny Fiorilla, Danilo Morana, Salvatore Attardi, Vincenzo Sgandurra e Justin Papaleo, guidati dagli insegnanti Rosalba Savarino, Sebastiano Giannitto e Sebastiano Minardi sono stati i protagonisti della fase finale insieme agli istituti superiori di Caltagirone-Vizzini ed Adrano.

    Nel corso delle due giornate (18 e 19 febbraio) del forum internazionale “Pace, sicurezza e prosperità” sono stati affrontati  con specialisti militari e storici il tema della pace nel mondo contemporaneo nella prospettiva di  preservare la memoria dei caduti di tutte le  parti in conflitto durante l’operazione Husky del luglio del 1943 e di  rinnovare il significato del loro sacrificio e infondere, soprattutto nelle generazioni più giovani, i valori di pace, sicurezza e prosperità.

    Parole di apprezzamento per la particolare impostazione del lavoro sono state espresse da tutti i membri della giuria per l’originalità dell’impostazione, per la congruità del prodotto elaborato rispetto al tema proposto. Il lavoro del Bartolo, infatti, partendo dal dato storico dello sbarco angloamericano  del 1943 nelle coste della Sicilia sudorientale ha voluto sottolineare il valore della pace così come sancito dalla Costituzione Italiana. Nel corso del lavoro si è fatto riferimento all’azione di pace condotta dall’esercito italiano, dopo il secondo conflitto mondiale, in ogni parte del mondo.

    Il lavoro “SOLDATI DI PACE” continua l’attività iniziata nel 2003 dall’Istituzione Scolastica, grazie alla passione e alla curiosità personale dei docenti Minardi e Giannitto, che hanno lavorato a che il fatto storico diventasse un momento importante della storia del territorio, un momento in cui la storia locale dialoga e partecipa alla storia nazionale.

    Il Bartolo in modo critico è diventato nel corso degli anni animatore culturale della comunità locale.


    Vai all'articolo su Pachino News
    Vai all'articolo su Il Moderatore
    Vai all'articolo su Adnkronos
    Vai al Forum

     

    Lascia un commento

     

    Diffondi la notizia, condividi con i tuoi amici utilizzando i bottoni sotto: