• SOFTWARE & HARDWARE
  • SOFTWARE & HARDWARE
  • PRIVACY POLICY
  • Assistenza On Line


    Orario delle lezioni

     
    Orario delle lezioni...

    I 30 anni degli Stadio Stampa E-mail
      Scritto da Prof. S. Giannitto   31/10/2012
    Totale Visite: 5169

    30 I nostri anniGli Stadio festeggiano i 30 anni di attività in modo speciale, con l’album “30 I nostri anni”, che è uscito martedì 30 ottobre.  Trent’anni di attività celebrati con una raccolta di successi e tre inediti.
    Era il 1982, infatti, quando uscì il primo album di quella che, già da allora, era l’unica band italiana di pop-rock d’autore, capace negli anni di coniugare al meglio l’espressività e la forza evocativa dei testi di celebrati cantautori, poeti e scrittori con la propria musica.
    Lucio Dalla, Vasco Rossi, Luca Carboni, Francesco Guccini, Ivano Fossati, Jovannotti, Roberto Vecchioni, Claudio Lolli, Andrea Mingardi sino ad arrivare a Fabrizio Moro, solo alcuni degli “illustri” autori” che hanno affidato parole ed emozioni alla musica degli Stado e alla voce di Gaetano Curreri
     Il disco contiene tre inediti e i successi della band registrati dal vivo con la sinfonica “Sanremo Festival Orchestra” diretta dal maestro Bruno Santori.  
    Poi un doppio evento: sabato 24 novembre, lo “Stadio Friendly Gala” all’Auditorium Conciliazione di Roma che verrà replicato il 12 dicembre al Teatro Manzoni di Bologna. Sul palco e in platea a “festeggiare” il gruppo, tra gli altri, Carlo Verdone, Gianni Morandi, Max Giusti, Luca Carboni, Ron, Noemi, Fabrizio Moro.  
     Sempre dal 24 novembre, sarà disponibile gratuitamente l’applicazione (per Apple e Android) con materiale di repertorio ed inedito, discografia, video e curiosità sugli Stadio e sulla festa.  
     Con il nuovo anno, partirà il tour teatrale che toccherà le principali città italiane, di cui a breve sarà annunciato il calendario.  
     Già in radio il primo singolo dell’album, l’inedita “I nostri anni”, scritta da Curreri con Fabrizio Foschini sul testo di Fabrizio Moro, che duetta con la band emiliana.  
    Gli altri due inediti sono “Bella”, scritta da Luca Carboni e “Dall’altra parte dell’età”, scritta da Andrea Fornili e Alberto Pioppi, contenente il ricordo e la citazione (in versi) di Lucio Dalla (“Dove vanno i tanti amici? Anche il Ragno se ne è andato...”).  
     Queste le canzoni eseguite dal vivo con la sinfonica: “Ferma la felicità”, “Sorprendimi”, “Fine di un’estate”, “E mi alzo sui pedali”, “Vorrei”, “Chi te l’ha detto”, “Acqua e sapone”, “Dimmi che non vuoi morire”, “Bella più che mai”, “Gaetano e Giacinto”, “Per la bandiera”, “Ballando al buio”, “Lo zaino”, “Guardami”, “Cortili lontani”, “Segreto”, “Chiedi chi erano i Beatles”.

    VIDEO



    TESTO

    I nostri anni sono pillole per il raffreddore
    sono i segni sulla pelle di chi ha perso l’onore
    un susseguirsi di facce nate col bianco e nero
    che rimangono le stesse anche in multicolore
    sono le fotografie di chi ha visto la guerra
    la forza di un Paese che si alza da terra
    una musica muta composta da un’orchestra
    una stanza chiusa a chiave senza neanche una finestra
    sono tanti i bambini che cercano la mano
    una mente predisposta per andare lontano
    la voglia di cambiare che non trova la pace
    un mare in una diga,un uomo messo in croce
    sono i giorni dove il popolo non alza la voce
    sono tutte le paure che hai
    I nostri anni, le loro canzoni
    le teorie le contraddizioni
    Dove sarai ora che sei lontana da me
    amore mio grandissimo,
    amore grande quanto tutto quello che c’è
    I nostri anni sono un punto di domanda invecchiato
    il presente che va avanti ma mirando il passato
    la mancanza di fede da parte di un prete
    un quadro senza il suo autore appeso ad una parete
    sono i nostri ricordi belli brutti è lo stesso
    sono tutti il percorso che ci hanno concesso
    i nostri anni i nostri passi avanti
    i nostri sogni sempre troppo distanti
    Dove sarai ora che sei lontana da me
    amore mio grandissimo,
    amore grande quanto tutto quello che c’è
    Dove sarai ora che sei lontana da me
    amore mio grandissimo,
    amore grande come tutto quello che c’è
    Dove sarai ora che sei lontana da me
    amore mio grandissimo,
    amore grande quanto tutto quello che c’è
    Amore mio grandissimo
    Amore mio grandissimo
    Amore mio grandissimo.

     

    Lascia un commento

     

    Diffondi la notizia, condividi con i tuoi amici utilizzando i bottoni sotto: