• SOFTWARE & HARDWARE
  • SOFTWARE & HARDWARE
  • PRIVACY POLICY
  • Assistenza On Line


    Orario delle lezioni

     
    Orario delle lezioni...

    Hachiko: la storia di un cane pdf Stampa E-mail
      Scritto da Administrator  30/10/2011
    Totale Visite: 5282
    Hachiko - la storia di un can

    Hachiko  (10 novembre 1923 – 8 marzo 1935) fu un cane di razza Akita bianca, divenuto famoso per la sua fedeltà nei confronti del padrone, Hidesaburo Ueno., un professore dell’Università Imperiale di Tokio. Dopo la morte di Ueno,dovuta ad un ictus mentre era all’università, il cane si recò ogni giorno, per quasi dieci anni, ad attenderlo, invano, alla stazione, in cui l'uomo prendeva il treno per recarsi al lavoro.
    La vicenda ebbe un enorme riscontro nell'opinione pubblica dell'epoca e ben presto Hachiko divenne, in Giappone, un emblema di affetto e lealtà. Nel 1934, al fedele animale fu dedicata una statua  ad opera dello scultoreTeru Ando e, negli anni, la sua storia divenne il soggetto di film e di alcuni libri. Conosciuto anche come Chuken letteralmente cane fedele Hachiko), il suo vero nome era Hachi (il suffisso "ko" è usato come vezzeggiativo).
    L'8 marzo 1935 Hachiko morì di filariasi all'età di dodici anni, dopo aver atteso ininterrottamente per ben dieci anni il ritorno del suo padrone. La sua morte impietosì la comunità nipponica; la notizia venne inserita in tutte le prime pagine dei giornali giapponesi e venne dichiarato un giorno di lutto per ricordare il suo reiterato gesto di fedeltà nei confronti del padrone.
    Durante la seconda guerra mondiale, il governo giapponese, necessitando di quantità ingenti di metalli per costruire le armi, ordinò di usare anche quello della statua di Hachiko. Nel 1948, tre anni dopo la fine del conflitto, Takeshi Ando, figlio di Teru, ricevette la commissione di scolpire una nuova statua raffigurante il cane, sempre nello stesso posto di quella precedente.
    Nonostante il corpo di Hachiko sia stato preservato tramite tassidermia ed esposto al Museo Nazionale di Natura e Scienza a nordovest della stazione, alcune sue ossa sono sepolte nel cimitero di Aoyama, accanto alla tomba del professor Ueno. L'8 aprile di ogni anno, in Giappone viene organizzata una cerimonia per ricordare Hachiko, alla quale partecipano vari amanti dei cani che portano il loro omaggio alla sua lealtà e alla sua devozione.
    Il Film di Lasse Hallström, con Richard Gere nei panni del professore Ueno, fa rivivere la storia di Hachiko. Hachiko insegna l'amore, la compassione e soprattutto l'irriducibile fedeltà. Oggi, la statua in bronzo di Hachiko siede nel suo posto di attesa al di fuori della stazione di Shibuya in Giappone come un ricordo permanente della sua devozione e di amore.

    VIDEO





    Visualizza il file in formato PDF
       PDF


    Ascolta l'audio

    Il tuo browser non supporta il tag embed per questo motivo che non senti alcuna musica

     

    Lascia un commento

     

    Diffondi la notizia, condividi con i tuoi amici utilizzando i bottoni sotto: