• SOFTWARE & HARDWARE
  • SOFTWARE & HARDWARE
  • PRIVACY POLICY
  • Assistenza On Line


    Orario delle lezioni

     
    Orario delle lezioni...

    Dancing around the world Stampa E-mail
      Scritto da Administrator  12/08/2011
    Totale Visite: 5078

    Wherethehellismatt1Un'idea molto originale quella di Matt, conosciuto dai suoi amici per avere un modo particolare di ballare.

    Durante un filmato in Vietnam, i suoi compagni di viaggio suggerirono di aggiungere anche la danza. I video furono caricati sulla sua pagina personale per divertire la famiglia e gli amici. Più tardi, Harding mise insieme 15 scene di questa danza, sempre con lui al centro della ripresa, e con sottofondo la musica "Sweet lullaby", dei "Deep Forest". La canzone originale comprende dei frammenti di una lingua delle Isole Salomone, che venne registrata nel 1971 da un etnomusicologo francese alle isole Salomone vicino alla Papua Nuova Guinea. La canzone, Rorogwela, era cantata da una donna il cui nome era Afunakwa. In relazione al video "Where the Hell is Afunakwa" by Matt Harding, Afunakwa morì nel 1998.

    Il video venne passato da e-mail a e-mail, e alla fine divenne "virale", con i server che caricavano 20.000 video al giorno dal momento in cui venne scoperto, in tutti i paesi, prima che divenissero popolari i siti di condivisione dei video.

    Harding creò un secondo video nel 2006, con ulteriori scene da viaggi compiuti successivamente, che venne chiamato "Dancing 2006". Su richiesta della Stride, una compagnia di gomme da masticare, ricevette il primo sponsor, dal momento che fece sempre i suoi video con un budget limitato.

    Ora i video sono visibili su Youtube, Google Video, Vimeo e sul suo sito internet http://wherethehellismatt.com. Il suo video è stato visto 37.767.628 volte su Youtube al 20 Luglio 2011, e il canale Youtube di Harding è alla posizione #83 Registi più visti di sempre al 31 marzo 2009. Harding rilasciò il suo terzo video il 20 giugno 2008 ed è il prodotto di 14 mesi di viaggi in 42 paesi del mondo. La musica di sottofondo è "Praan" di Gary Schyman e cantata da Palbasha Siddique, con testi adattati dal poema "Steam of Life", una parte di Gitanjali di Rabindranath Tagore.


     

    Lascia un commento

     

    Diffondi la notizia, condividi con i tuoi amici utilizzando i bottoni sotto: