• SOFTWARE & HARDWARE
  • SOFTWARE & HARDWARE
  • PRIVACY POLICY
  • Orario delle lezioni

     
    Orario delle lezioni...

    Blog attivita

    AttivitÓ ASL 2017 quarte classi ITIS Elettronica
    pubblicato il 03/02/2017

    Nell´ambito dei percorsi formativi di Alternanza Scuola-Lavoro, è iniziato uno Stage il 2 febbraio 2017 sulla Domotica Residenziale, per gli allievi deln IV anno dell´ I.T.I.S. "M. Bartolo" di Pachino, lo stage di Domotica I livello, in collaborazione con l´azienda, tutor C.R.E.A. di Ragusa Salvatore Battaglia e con il Referente Scolastico per l´ Alternanza Scuola Lavoro Prof. Sebastiano Giannitto.

    Realizzare corsi di formazione all´interno del ciclo di studi, sia nel sistema dei licei sia nell´istruzione professionale, è un modello didattico che si sta radicando sempre di più anche in Italia. Si chiama alternanza scuola-lavoro e intende fornire ai giovani, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze necessarie a inserirsi nel mercato del lavoro, alternando le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all´interno delle aziende, per garantire loro esperienze "sul campo e superare il gap "formativo" tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione; uno scollamento che spesso caratterizza il sistema italiano e rende difficile l´inserimento lavorativo una volta terminato il ciclo di studi 

    Il percorso formativo prevede una forte integrazione fra parte teorica e pratica: lo stage permette, infatti, di applicare e sperimentare quanto appreso usando i dispositivi e le strumentazioni dell´ azienda.
    L´Ente Gestore dell´attività è l´Istituto " Michelangelo Bartolo " accreditato per la Formazione Superiore e per la Formazione Continua. Partner del Progetto è: C.R.E.A. - Ragusa 
    La Sede Didattica per lo svolgimento delle lezioni in aula è presso: C.R.E.A. (Sala Corsi) e Laboratorio dell´Istituto.

    Obiettivi del corso
    II Corso mira a far conseguire ai giovani conoscenze e competenze teorico-pratiche nell´ambito della domotica, della progettazione e sviluppo di apparecchiature audio e di sistemi di telegestione e telecontrollo.
    Sviluppare capacità di adattamento ai mutamenti tecnologici ed economici nel mondo del lavoro ed in particolare nel settore dell´automazione ed attitudini e flessibilità nel rispondere alle trasformazioni ed innovazioni della realtà lavorativa nel settore Sistemistico;
    Mettere gli allievi in grado di analizzare processi prevalentemente di tipo tecnico-operativo e di individuarne le componenti tecnologiche e gli strumenti operativi occorrenti, impiegando concetti e strumenti di rappresentazione (grafi, schemi a blocchi, linguaggio tecnico ) di tipo sistemistica ed in grado di analizzare processi e applicazioni nel campo tecnico della teoria studiata con piccoli progetti e simulazioni al computer, ove possibile, utilizzando strumenti informatici.

    Competenze da acquisire
    Capacità nella gestione e funzionamento dei sistemi a microcontrollore progettazione di schede elettroniche con processori programmabili., sapendone diagnosticare le anomalie di funzionamento. Capacità nella progettazione e realizzazione di:
    •sistemi multiroom audio e video; 
    •impiantistica elettrica integrata, civile, industriale e alberghiero (building automation).

    VIDEO
    Giovedì 2-febbraio-2017

    Venerdì 3-febbraio-2017

    Lunedì 6-febbraio-2017

    Martedì 7-febbraio-2017

    Mercoledì 8-febbraio-2017

    Giovedì 9-febbraio-2017

     


    Modulistica ASL a.s. 2016-2017
    pubblicato il 25/01/2017

    Nei giorni scorsi, in vista della entrata in vigore delle norme della Legge 107/15 sull’alternanza scuola lavoro, il MIUR ha emanato una “ Guida operativa ” ad uso delle istituzioni scolastiche, con la quale fornisce una “rilettura” delle norme vigenti sull’argomento, nonché indicazioni riguardo alla realizzazione dei relativi percorsi formativi.

    I contenuti della Legge 107/15

    Ricordiamo che la Legge 107/15 stanzia 100 milioni di euro all’anno per l’alternanza a decorrere dal 2016, prevedendo previste alcune specificazioni

    • quantificazione del numero di ore (almeno 400 ore per tecnici e professionali, almeno 200 ore per i licei) da effettuare in alternanza nel secondo biennio e nell’ultimo anno
    • i percorsi in alternanza sono finalizzati anche ad incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti
    • l'alternanza può essere svolta anche durante la sospensione delle attività didattiche
    • il percorso di alternanza scuola-lavoro si può realizzare anche all'estero
    • tra i soggetti presso i quali è possibile effettuare l’alternanza, vengono inseriti gli ordini professionali e i musei e gli altri istituti pubblici e privati operanti nei settori del patrimonio e delle attività culturali, artistiche e musicali, nonché con enti che svolgono attività afferenti al patrimonio ambientale
    • l’alternanza si può fare anche attraverso l’impresa formativa simulata
    • definizione della “Carta dei diritti e dei doveri delle studentesse e degli studenti in alternanza” (sentite le organizzazioni studentesche) con possibilità per lo studente di esprimere una valutazione sull'efficacia e sulla coerenza dei percorsi stessi con il proprio indirizzo di studio
    • attivazione di corsi di formazione per gli studenti inseriti in percorsi di alternanza, in tema di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

    Il dirigente scolastico individua le imprese  con le quali stipulare le convenzioni per l’alternanza scuola lavoro dal registro nazionale e redige al termine di ciascun anno una scheda di valutazione sulle strutture con le quali sono state stipulate convenzioni.

    Istituito a decorrere dall’a.s. 2015/16 presso le Camere di commercio il Registro nazionale per l’alternanza scuola lavoro, articolato in

    • un’area aperta, consultabile gratuitamente, che contiene l’elenco delle imprese e degli enti pubblici e privati disponibili a svolgere i percorsi di alternanza scuola-lavoro, con i relativi dati riguardanti il numero di studenti ammissibili e i periodi in cui è possibile svolgere l’alternanza
    • una (ulteriore) sezione speciale del Registro delle imprese, alla quale le imprese disponibili all’alternanza scuola lavoro hanno l’obbligo di iscriversi, con lo scopo della condivisione di ulteriori informazioni relative alle imprese: anagrafica, attività svolta, soci e altri collaboratori, fatturato, patrimonio netto, ecc.

    È infine prevista l’applicazione alle imprese disponibili all’alternanza scuola lavoro di alcune delle disposizioni previste dal D.L. 3/2015, relative alle Piccole e Medie Imprese (PMI) innovative.

    Però non vi sarebbe alcun obbligo per le scuole, a partire dal 2016, di sottoscrivere convenzioni esclusivamente con i soggetti iscritti nel registro nazionale per l’alternanza scuola lavoro istituto presso le Camere di commercio. Infatti la “Guida” recita testualmente: “Le convenzioni possono essere stipulate, tuttavia, anche con imprese, musei e luoghi di cultura e di arte, istituzioni, che non sono presenti nel Registro nazionale per l’alternanza scuola lavoro. La mancata iscrizione del soggetto ospitante nel suddetto Registro non preclude, quindi, la possibilità, da parte del suddetto soggetto, di accogliere studenti per esperienze di alternanza.

     

    Documentazione per i docenti a.s. 2016/17
    1) Frontespizio Scarica
    2) Check list dei doc ASL Scarica
    3) Scheda adesione ASL Scarica
    4) Raccolta Dati Scarica
    5) Scheda sintesi progetto Scarica
    6) Convenzione Scarica
    7) Scheda Valutazione Rischi Scarica
    8) Modello di presentazione progetto di ASL Scarica
    9) Patto formativo studente Scarica
    10) Scheda dati alunni Scarica
    11) Liberatoria Scarica
    12) Registro Presenze Allievi-C.so Sicurezza Scarica
    13) Registro Presenze Allievi-Orientamento Scarica
    14) Registro Presenze Allievi-I.F.S. Scarica
    15) Registro Presenze Allievi-Azienda-ENTE Scarica
    16) Resoconto delle ore svolte Scarica
    17) Scheda di Valutaz Studente Scarica
    18) Scheda di valutazione del percorso di ASL da parte dello studente Scarica
    19) Attestato di Certificazione Scarica
    20) Elenco alunni per consegna attestati Scarica
    21) Scheda monitoraggio e previsione ASL Statali Scarica
    22) Relazione Finale Tutor Scolastico Scarica
    (*) Allegare Relazione Finale Tutor Aziendale/Esperto  

     

    Scarica Tutto

     


    AttivitÓ ASL 2017 terze classi ITIS Elettronica
    pubblicato il 20/01/2017

    Nell’ambito dei percorsi formativi di Alternanza Scuola­Lavoro, è iniziato  il 10 gennaio 2017 uno stage sulla Domotica Residenziale, per gli allievi del III anno del corso di elettronica ed elettrotecnica dell’ I.T.I.S. “M. Bartolo” di Pachino ( stage di Domotica I livello ), in collaborazione con l’azienda tutor C.R.E.A. di Ragusa Salvatore Battaglia e con i Referenti Scolastico per l’ Alternanza Scuola Lavoro Prof. Sebastiano Giannitto e Prof. Silvio Tarascio.
    Le attività di Alternanza Scuola Lavoro intendono fornire ai giovani, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze necessarie a inserirsi nel mercato del lavoro, alternando le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire loro esperienze “sul campo e superare il gap “formativo” tra mondo del lavoro e mondo accademico in termini di competenze e preparazione; uno scollamento che spesso caratterizza il sistema italiano e rende difficile l’inserimento lavorativo una volta terminato il ciclo di studi.
    Il percorso formativo prevede una forte integrazione fra parte teorica e pratica: lo stage permette, infatti, di applicare e sperimentare quanto appreso usando i dispositivi e le strumentazioni dell’ azienda.
    La Sede Didattica per lo svolgimento delle lezioni in aula è presso: C.R.E.A. (Sala Corsi) e Laboratorio dell’Istituto.
    Obiettivi del corso
    II corso mira a far conseguire ai giovani conoscenze e competenze teorico­pratiche nell’ambito della domotica, della progettazione e sviluppo di apparecchiature audio e di sistemi di telegestione e telecontrollo.
    Sviluppare capacità di adattamento ai mutamenti tecnologici ed economici nel mondo del lavoro ed in particolare nel settore dell’automazione ed attitudini e flessibilità nel rispondere alle trasformazioni ed innovazioni della realtà lavorativa nel settore Sistemistico;
    Mettere gli allievi in grado di analizzare processi prevalentemente di tipo tecnico­operativo e di individuarne le componenti tecnologiche e gli strumenti operativi occorrenti, impiegando concetti e strumenti di rappresentazione (grafi, schemi a blocchi, linguaggio tecnico ) di tipo sistemistica ed in grado di analizzare processi e applicazioni nel campo tecnico della teoria studiata con piccoli progetti e simulazioni al computer, ove possibile, utilizzando strumenti informatici.
    Competenze da acquisire
    Capacità nella gestione e funzionamento dei sistemi a microcontrollore progettazione di schede elettroniche con processori programmabili., sapendone diagnosticare le anomalie di funzionamento. Capacità nella progettazione e realizzazione di:
    •sistemi multiroom audio e video;
    •impiantistica elettrica integrata, civile, industriale e alberghiero (building automation)

    Guarda i video e la galleria fotografica

    Referente e Coordinatore di progetto: Proff. Giannitto;
    Tutors di Istituto: Proff. Giannitto SebastianoTarascio Silvio
    Tutor Aziendale: Battaglia Salvatore
    Azienda Partner: C.R.E.A. - Ragusa 

    Domotica CREA - RG 2017
    17 gennaio 2017 pm
    17 gennaio 2017 am
    16 gennaio 2017
    13 gennaio 2017
    12 gennaio 2017
    11 gennaio 2017


    Vantage Tour

     


    Il mio amico robot
    pubblicato il 10/11/2016

     


    Modulo di accettazione programmazione non riconducibile ai programmi ministeriali
    pubblicato il 28/10/2016

     


    P.E.I. - PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO (solo per gli alunni che hanno una disabilitÓ certificata da una Diagnosi Funzionale)
    pubblicato il 28/10/2016

     


    modulo di NON Accettazione della programmazione non riconducibile ai programmi ministeriali
    pubblicato il 28/10/2016

     


    PROGETTO SMART FARM
    pubblicato il 25/09/2016

    Progetto in rete

    SMART-FARM

    Un drone si alza in volo e perlustra, metro per metro, un campo o una serra. Con i sui sensori riconosce una pianta infestante che, riducendo le disponibilità di acqua e nutrienti, ne determina una minor produzione.

    Il drone comunica a un robot al suolo l'esatta collocazione della pianta infestante, che nel giro di pochi minuti viene raggiunta e monitorata o eliminata.

    Non è fantascienza ma un progetto internazionale di ricerca approvato anche dalla Commissione europea,

    Il progetto, al quale collabora anche l'istituto "M. Bartolo" insieme a diverse aziende, Centri di ricerca e Università, mira a sviluppare soluzioni a elevato valore tecnologico, attraverso la condivisione di competenze di diversi settori: dalla robotica all'informatica, dalla biologia all'agronomia.

    Insomma, è la cosiddetta agricoltura di precisione, un innovativo modello produttivo che consente, con l'ausilio di strumenti a elevato valore tecnologico come, appunto, robot e droni, di monitorare lo stato di salute delle piante coltivate, consentendo trattamenti mirati e localizzati, con notevole risparmio dei fattori produttivi potenzialmente inquinanti o una loro totale eliminazione.

    Queste nuove tecnologie si sposano perfettamente con i metodi di produzione biologica, e mirano a diffondere i principi dell'agricoltura di precisione nelle aziende agricole del territorio. 

     


    Criteri di valutazione ASL
    pubblicato il 15/06/2016

     


     
    Pagine totali: 12   [ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 ]   
    Risultati 1 - 9 di 105