Programma Pestalozzi di Formazione Continua

  Scritto da Prof. Vincenzo Pappalardo - Dirigente Scolastico  24/07/2014
Totale Visite: 5481

 Il Programma “Pestalozzi”, è una attività del Consiglio d’Europa per la formazione in servizio del personale scolastico, direttivo e docente, avviata nel 1969 tra i quarantanove (*) firmatari della Convenzione Culturale Europea.

Ogni anno vengono organizzati una serie di brevi workshop, di durata variabile da tre a cinque giorni, i cui temi sono strettamente legati alle priorità individuate dal Consiglio d’Europa in materia di educazione. Si evidenzia in particolare:


Ministero dell’Istruzione,dell’Università e della Ricerca

Ufficio Scolastico Regionale perla Sicilia

Direzione Generale

 

MPI.AOODRSI.REG.UFF. 13178 USC                                                                  16/07/2014

Ufficio V         

                     

                                                                                    Ai   Dirigenti Scolastici delle istituzioni

                                                                                        scolastiche della Sicilia

                                                                    Ai Dirigenti degli Uffici scolastici territoriali della Sicilia

Oggetto: Consiglio d’Europa: Programma “Pestalozzi” di Formazione Continua.

                Scadenza 31 luglio 2014

    Con la nota 3965 del 12/5/14la Direzione GeneraleAffariInternazionali ha diramato le condizioni di partecipazione al programma di formazione continua del Consiglio d’Europa “Pestalozzi”, che consente la partecipazione di Dirigenti Tecnici e Scolastici e docenti di ogni ordine e grado, con contratto a tempo indeterminato, seminari, scuole estive e moduli di formazione europei .

Obiettivo del programma è quello di diffondere la conoscenza dei differenti sistemi scolastici, dei metodi innovativi di insegnamento-apprendimento e di formazione in uso tra gli stati membri nonché quello di ampliare gli orizzonti culturali e professionali e di disseminare presso l’istituzione scolastica di appartenenza le esperienze e le conoscenze acquisite durante i corsi frequentati.

      I Destinatari dell’iniziativa devono essere  in possesso dei seguenti requisiti:

  • contratto a tempo indeterminato e superamento del periodo di prova;
  • ·      svolgere a scuola l’effettivo servizio proprio della qualifica;
  • avere una o più certificazioni linguistiche di livello almeno B2 del Quadro Comune delle      Lingue  

Gli interessati  dovranno  far pervenire  entro il   31 luglio  all’indirizzo innovascuolasicilia@istruzione.it , all’attenzione della Dott.ssa Magliokeen, referente regionale per le Lingue,  una domanda secondo il modello allegato, debitamente vistata dal Dirigente Scolastico dell’Istituzione scolastica di servizio.
           
La domanda va  corredata da un curriculum steso secondo il modello EUROPASS, e dalla  certificazione linguistica,  almeno di livello B2, rilasciata da enti riconosciuti ai sensi del Decreto 7.03.2012 e successive modificazioni e integrazioni che attesti: “la  competenza linguistico-comunicativa nelle cinque abilità sia ricettive che produttive (Ascolto, Parlato,Lettura ,Scrittura, Interazione) specificando nel dettaglio la valutazione per ogni singola attività”, Decreto  Direttoriale DGAI 10899 del 12/7/2012  

     I candidati laureati in lingue e letterature straniere sono esonerati dall’allegare la predetta certificazione.

      Ove taluni candidati abbiano una sede di servizio diversa da quella di titolarità,la  Direzione Regionalecompetente per la selezione sarà quella relativa alla sede di servizio del partecipante.

     L’elenco degli stage disponibili sarà in seguito pubblicato sul sito web del Consiglio  d’Europa all’indirizzo http:/www.coe.int/pestalozzi .

     L’Ufficio scolastico Regionale, con apposita commissione, procederà  alla selezione dei candidati, sino ad un massimo di cinque, tenendo conto dei titoli culturali, scientifici e professionali e  delle lingue conosciute e le trasmetterà entro il 30 settembre  all’amministrazione centrale.

        Si precisa che i 5 selezionati dall’USR saranno inseriti in una lista permanente  di aventi diritto a proporre candidature, pertanto non saranno sottoposti a ulteriore selezione nelle successive annualità.

Si precisa che i candidati selezionati negli anni precedenti inseriti negli elenchi permanenti potranno presentare la candidatura  ai corsi e seminari presenti nel sito del programma finché  non otterranno un parere favorevole. Coloro che parteciperanno ad un’attività del programma Pestalozzi dovranno attendere invece 2 anni prima di ricandidarsi.


Le modalità di partecipazione dei candidati selezionati dal MIUR sono indicate in dettaglio nella nota DGAI allegata insieme al modello di domanda.

 

                                                                                                                per IL DIRETTORE GENERALE

                                                                                                                        Maria Luisa Altomonte

F.to Marco Anello

Allegati:

Nota MIUR-DGAI /6265

Modello domanda 

Visualizza il file in formato PDF
   PDF

 

Lascia un commento

 

Diffondi la notizia, condividi con i tuoi amici utilizzando i bottoni sotto: