• SOFTWARE & HARDWARE
  • SOFTWARE & HARDWARE
  • PRIVACY POLICY
  • Orario delle lezioni

     
    Orario delle lezioni...

    Sicurezza DVR e Documentazione Stampa E-mail
    Scritto da Administrator  31/01/2017
    Totale Visite: 2170

    A4 cartello ALBO DELLA SICUREZZA

    A3 cartello gestione EMERGENZA GENERALE
    Gestione Emergenza
    Generale
    A3 cartello COMPORTAMENTO IN UFFICIO D Lgs 81 08
    Istruzioni in Ufficio
    cartello gestione EMERGENZA procedura Pachino
    Emergenza Procedura
    Istruzioni Soccorsi

    La normativa sulla sicurezza negli ambienti scolastici è complessa e articolata proprio perché oggi le scuole sono totalmente equiparate a degli ambienti di lavoro con caratteristiche particolari considerando che vengono frequentati da studenti e docenti di diverse età e peculiarità.

    La normativa sulla sicurezza negli ambienti scolastici è complessa e articolata proprio perché oggi le scuole sono totalmente equiparate a degli ambienti di lavoro con caratteristiche particolari considerando che vengono frequentati da studenti e docenti di diverse età e peculiarità.

    Il Dirigente Scolastico rappresenta a tutti gli effetti il datore di lavoro ed ha quindi tutti gli obblighi connessi al ruolo, ovvero valutare i rischi con il sostegno del personale tecnico degli enti locali; redigere il DVR (documento di valutazione rischi) e designare l’RSPP, perfino il dirigente scolastico può prendere su di sé tale incarico se il personale è inferiore alle 200 unità e dopo aver seguito un apposito corso RSPP.

    Il soggetto nominato RSPP – Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione nella scuola deve seguire un corso RSPP di 76 ore , suddiviso in 3 moduli:

    Modulo A di 28 ore di carattere generale;
    Modulo B8 di 24 ore e specifico per la Scuola;
    Modulo C di 24 ore sempre di carattere generale su aspetti gestionali e organizzativi.

    Tale incarico è stato affidato ad I.CO.TE.A che lo espleterà secondo i termini di legge.

    Per quanto riguarda l’RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) è una figura la cui presenza negli istituti scolastici fa da intermediario tra datore di lavoro e lavoratori. Non c’è obbligo di nomina, è invece un diritto dei lavoratori per autotutelarsi. Convenzionalmente viene eletto dai lavoratori, ma nella scuola la situazione è diversa, in quanto gli alunni sono i lavoratori, ma non possono scegliere l’RLS. Quest’ultimo può essere designato all’interno dell’RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria) o dell’RSA (Rappresentanza Sindacale Aziendale). Il Dirigente Scolastico dovrà poi comunicare il nominativo all’INAIL.

    Il DM 382/98 individua n. 1 RLS nelle istituzioni scolastiche fino a 200 dipendenti (esclusi i lavoratori/studenti) e n. 3 nelle unità scolastiche da 201 a 1000 dipendenti (esclusi i lavoratori/studenti).

    Nella scuola l’RLS ha due obblighi fondamentali: avvertire il Dirigente scolastico sui rischi individuati nella scuola e mantenere il segreto d’ufficio (D.lgs. 196/03 – Privacy).

    Il servizio “DVR nel settore SCUOLA” comprende:

    Documento di Valutazione d ei Rischi (DVR);
    Piano Gestione della Emergenza;
    Modulistica per le designazioni:
    Figure Sensibili (Addetti al Primo Soccorso, Antincendio ed Evacuazione);
    (RSPP) Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione;
    (RLS) Rappresentante Lavoratori per la Sicurezza;
    Dirigente per la Sicurezza;
    Preposto/Fiduciario di Plesso.

    PDF Icona Designazione RSPP

    PDF Icona Comunicazione RLS a INAIL


    Circolari sulla sicurezza

    PDF Icona Somministrazione farmaci a scuola

    PDF Icona Comunicazioni per la messa in sicurezza dello stato di salute degli alunni

     

    Plesso Viale A.Moro

    PDF Icona Informazione ai sensi degli artt. 28 c. 2 let. d, 30, 36 del D. Lgs. 81/08 s.m.i.

    PDF Icona DVR

    PDF Icona Piano d'Emergenza

    PDF Icona Organizzazione del lavoro

     

    Plesso Via Fiume

    PDF Icona DVR

    PDF Icona Piano d'Emergenza

    PDF Icona Organizzazione del lavoro

     

     

     
     
    < Prec. Pros. >