• SOFTWARE & HARDWARE
  • SOFTWARE & HARDWARE
  • PRIVACY POLICY
  • Assistenza On Line


    Orario delle lezioni

     
    Orario delle lezioni...

    Solidarietà alla prof.ssa Rosa Maria Dell’Aria Stampa E-mail
      Scritto da Admin  23/05/2019
    Totale Visite: 419

    MOZIONE DEL COLLEGIO DEI DOCENTI

    DELL’ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE

    “MICHELANGELO BARTOLO” – PACHINO – (SR)

    IN DIFESA DELLA LIBERTA’ DI INSEGNAMENTO E DI ESPRESSIONE

     

    • Al Ministro dell’Università e della Ricerca
    • Alla professoressa Rosa Maria Dell’Aria
    • Al collegio dei Docenti e agli Studenti dell’Istituto “V. Emanuele II” di Palermo
    • Agli Organi di Stampa
    • A tutte le sigle sindacali
    • Al sito web dell’Istituto

     Il Collegio Docenti dell’Istituto Superiore “M. Bartolo” di Pachino riunitosi in data 22 maggio 2019, con la presente mozione vuole palesare grave preoccupazione, indignazione e profondo dissenso per il provvedimento di sospensione dall’insegnamento, con conseguente  interruzione dello stipendio, inflitto dal Provveditorato agli Studi di Palermo, alla professoressa Rosa Maria Dell’Aria, colpevole di non aver censurato la libertà di espressione dei propri allievi.

    In occasione della “Giornata della Memoria” gli alunni della collega avevano prodotto un lavoro multimediale nel quale paragonavano la violazione dei diritti umani contenuta nelle leggi razziali del 1938, alle limitazioni prodotte dal cosiddetto “Decreto Sicurezza” dell’attuale Ministro degli Interni, sulle vite dei migranti.

    E l’accusa rivolta alla docente è stata quella di non essere intervenuta per impedire tali analogie, garantendo pertanto agli studenti la libertà di ricerca, di informazione e, quella ancor più grave, di espressione.

    Riteniamo che l’intera vicenda mortifichi la dignità umana e professionale della professoressa Dell’Aria e di tutti i docenti impegnati quotidianamente nella formazione dei cittadini consapevolmente partecipi alla vita della comunità e del territorio, offrendo loro degli strumenti culturali utili a comprendere e modificare la realtà.

    Reputiamo che quanto accaduto vìoli la libertà di espressione e di insegnamento garantite dalla Costituzione italiana con gli articoli 21 e 33; articoli nei quali si ribadisce che la Scuola della Repubblica ha il suo cardine nella garanzia della libertà di insegnamento, nel diritto degli studenti di apprendere e di rielaborare criticamente e creativamente le conoscenze.

    Quanto accaduto ci allarma perché corrisponde alla negazione del pensiero critico che è lo strumento principe e fondante di una cultura vivace, ampia e costruttiva.

    Il Collegio docenti dell’Istituto “M. Bartolo” nell’esprimere la propria vicinanza e solidarietà alla collega Dell’Aria, crede fermamente che l’insegnamento abbia come finalità principale quella di creare coscienze critiche e libere per riflettere sul passato, comprendere, vivere e cambiare il presente e lo sguardo rivolto alla  salvaguardia  del futuro.

    Alla collega Rosa Maria Dell’Aria vogliamo dire che non è sola!

    Il suo caso diventa il nostro caso perché attraverso la punizione che è stata inflitta a lei e ai suoi studenti, è stato punito l’intero sistema scolastico, nella sua libertà di istruire e di educare, nella sua autonomia di pensiero, nella sua capacità di insegnare la realtà del mondo.

    Per questo crediamo che ci si debba muovere in massa docenti, studenti, dirigenti, ata e sindacati, per sostenere la collega e per dare un  forte segnale di difesa della scuola pubblica statale e della Costituzione.

    Il Collegio dei docenti dell’Istituto “Bartolo” di Pachino, nell’esprimere ancora solidarietà alla collega Dell’Aria e agli studenti coinvolti, con la presente Mozione chiede l’annullamento dell’inaccettabile sanzione da lei subìta e chiede al Ministro Bussetti di mettere in campo azioni concrete per tutelare le libertà democratiche dei docenti e degli studenti in tutte le scuole del Paese.


     

    Lascia un commento

     

    Diffondi la notizia, condividi con i tuoi amici utilizzando i bottoni sotto: